La storia dei cosmetici coreani: un passo indietro nel tempo...

Sì, è proprio vero: tutti adoriamo i cosmetici coreani. D'altronde, sono risaputi essere tra i migliori e più efficaci cosmetici del mondo... Come potrebbe non essere altrimenti? Vediamo un po' come tutto ha avuto inizio: facciamo un passo indietro nel tempo e andiamo a scoprire la loro storia.

history of korean cosmetics

Antica Era Chosun (Coreano: 고조선 시대)

Le origini dei cosmetici coreani iniziano dall'antica era Chosun, dove le persone usavano numerosi ornamenti e li coloravano per mostrare la loro posizione sociale e i propri simboli religiosi. Inoltre, la pelle chiara era a dir poco venerata. Le persone a Manchu erano solite applicare del lardo sul corpo per proteggersi dai geloni e ammorbidire la pelle. Proprio questa prevenzione invernale, il processo di applicazione del grasso sulla pelle, si può dire sia stata l'origine dei cosmetici coreani.

Il mito di Dangun racconta poi tracce di un primitivo uso di creme. Considerando che sia l'assenzio che l'aglio erano risultati eccellenti ingredienti cosmetici per l'inverno, gli antichi coreani – amalgamandoli insieme – sembrano essere stati in grado di proteggere perfettamente la loro pelle nei mesi invernali.

 

ancient korean cosmetics

<Accessori e ornamenti nell' antica Era Chosun>

 

I tre regni dell'era coreana (Coreano : 삼국시대)

La storia del make-up in Corea comincia da qui.

1.Goguryeo

Volto rotondo, sopracciglia sottili e capelli curati: questa era la moda, influenzata dalla Cina. Le persone amavano moltissimo truccarsi, senza differenza tra ricchi e poveri. Secondo un antico dipinto funebre in Susan-ri e Ssangyoungchong, il trucco delle donne più ricche e di quelle più povere era praticamente simile. La particolarità di questo dipinto è proprio che tutte le donne sembrano uguali: tutte si pettinano accuratamente i capelli, depilano le sopracciglia e indossano una cipria rossa sulle guance.

ancient korean makeup

 

2.Baekje

Purtroppo non è rimasta traccia tangibile del trucco delle donne Baekje. Se pensiamo che il Giappone ha imparato a produrre cosmetici e tecniche di make-up da Bakje, dobbiamo immaginare che possedessero una tecnologia molto avanzata. Abbiamo però testimonianza che le donne Baekje indossassero un trucco molto leggero, segno di un'alta tecnologia nella cosmetica. Capelli perfetti e trucco impeccabile erano ormai diventati uno status symbol.

Secondo la letteratura giapponese, quando al Giappone è venuta a mancare la produzione di creme, la popolazione ha iniziato a usare e produrre cosmetici, secondo le tecniche Baekje.

ancient korean cosmetics

 

3. Silla

Le genti di Silla credevano che le anime più belle fossero racchiuse in corpi altrettanto belli.

Gli Hwarang, che erano uomini, indossavano trucco, anelli di giada, braccialetti, collane e ogni tipo di gioielleria. Nel 692 in Giappone un monaco buddista vinse un premio per aver creato una polvere suprema, il che significa che le tecniche di manifattura dei cosmetici di Silla erano già superiori a quelle giapponesi. Non solo. Significa anche che nel settimo secolo questa era un'invenzione senza precedenti nel mondo dei cosmetici ed era stata creata proprio a Silla.

history of korean makeup

<materie prime per i cosmetici in Silla>

 

La tecnica di produzione dei cosmetici era già stata sviluppata e consisteva nel produrre una polvere per il viso e una sostanza rossa da usare su guance e labbra. Con l'influenza della Cina, il galateo del trucco divenne sempre più stravagante prima della riunificazione, ma la creazione di questa polvere magnifica fu un'invenzione a dir poco rivoluzionaria per il mondo della cosmetica.

Quando i capelli intrecciati divennero una tendenza e i trucchi, le fasce fatte d'oro e anche gli anelli iniziarono a diffondersi tra la gente, la cosmetica mostrò un incredibile miglioramento.

Le donne erano ormai assuefatte al lusso estremo e alla bellezza... un po' come adesso.

ancient korean makeup

<un'ipotetica immagine degli Hwarang>

 

Dinastia Goryeo (Coreano: 고려시대)

Durante il Periodo dei Tre Regni, le tecniche di manifattura cosmetica erano a dir poco eccellenti, tanto che persino le tecniche giapponesi e cinesi ne studiarono i fondamenti e presto le tecniche cosmetiche raggiunsero un altissimo livello di perfezionamento.

Tutti gli oggetti della vita quotidiana si erano fatti più stravaganti nel Periodo dei Tre Regni, compresi i vestiti, gli accessori e – naturalmente – i cosmetici.

Alcuni tra i politici della Dinastia Goryeo credevano che il collasso di Silla fosse stato causato da una tendenza smodata al lusso e proibirono quindi ogni tipo di eccesso.

Tuttavia, Goryeo ereditò il sistema politico, economico e militare di Silla, le tradizioni e gli usi sociali, per cui la Dinastia Goryeo continuò anche con le avanzate tecniche di produzione di creme ideate durante il regno di Silla.

Che il livello di make-up durante la Dinastia Goryeo fosse eccellente e la popolazione interessata alla cosmetica è stato ampiamente dimostrato dal fatto che durante la Dinastia Goryeo gli specchi di bronzo fossero più elaborati e maggiori in quantità rispetto all’Era dei Tre Re e alla Dinastia Chosun.

Si crede che la cultura cosmetica della Dinastia Goryeo abbia conosciuto una grande popolarità anche in Cina, specialmente tra la Dinastia Yuan.

koren cosmetics history

 

La Dinastia Chosun <Coreano: 조선시대>

La classe dirigente della Dinastia Joseon enfatizzò molto il valore della frugalità, proprio come la Dinastia Goryeo agli inizi del suo regno.

Le donne dovevano esaltare la bellezza interiore a discapito di quella esteriore. Nonostante questo, la produzione dei cosmetici sotto la Dinastia Joseon non venne ridotta né ignorata e si iniziò a promuovere una vera e propria categorizzazione dei cosmetici.

Durante i mesi estivi, le sopracciglia più alla moda erano rotonde e colorate naturalmente, mentre sulle labbra veniva applicata una sottile polvere di pesca. Il trucco e gli accessori venivano messi solo per le uscite importanti e i rituali e soltanto il ginseng, le donne di corte e i musicisti indossavano un trucco pesante.

Gli uomini della Dinastia Joseon avevano due differenti tipi di donna ideale. Il ginseng ideale era una donna con la pelle chiara, le guance color pesca, la bocca color ciliegia, i capelli che ricordavano una soffice nuvola e una vita sottile. La nuora o la moglie perfetta era una donna in salute, dalla personalità amichevole, ma anche leale e fedele. Lo Yeoyonggukjeon (여용국전(女容國傳)), un racconto che compara il trucco delle donne ai politici nazionali, nomina 18 tipi di cosmetici, strumenti per il make-up e venditori di cosmetici, Maebungu. Inoltre si crede che la produzione e la vendita dei cosmetici nella Dinastia Joseon fosse ampiamente diversificata, proprio a dimostrazione della sua industrializzazione.

 

Oggi l’industria cosmetica coreana detta legge per quanto riguarda la bellezza globale, promuovendo gran parte della crescita nel settore, adottando nuove tendenze, ma sempre mantenendo alta la qualità e ricercando solo i prodotti più nuovi e innovativi.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

 

 

Sources: blog.naver.com, en.wikipedia.org

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Cerca

Appena aggiunto al tuo carrello
Quantita'
Totale
Totale Parziale
Esclusi i costi di spedizione 
Vai al carrello
Appena aggiunto alla tua Lista dei Desideri:
Esclusi i costi di spedizione 
La mia Lista dei Desideri

Hi there!