Come ottenere la glass skin? La K-Beauty è la nuova bellezza

Ormai da qualche anno l’interesse per la K-Beauty, ovvero tutto ciò che riguarda l’universo della bellezza coreana, è in continua crescita. L’innovatività, la bellezza dei packaging e la particolarità dei prodotti asiatici solletica la fantasia del consumatore, che si ritrova ad acquistare i prodotti più strani spesso chiedendosi <<Cos’è?>> e <<Perché è così strano?>>.

foto di ragazza come ottenere la glass skin

Più che strani, i prodotti asiatici sono diversi dai prodotti europei perché nascono e vengono sviluppati in base alle esigenze di un pubblico diverso e che ha un background culturale diverso. Per facilitare ai nostri clienti la scelta e la comprensione dei prodotti coreani, noi di Glamourflare abbiamo deciso di parlarvi di alcune differenze fra il beauty coreano e quello occidentale, spiegandovi il perché di alcune scelte. Pronti? Incominciamo. 

Che cos'è la glass skin?


Nel primo episodio dedicato alla scoperta di alcuni trend coreani, vi abbiamo accennato della glass skin. Cos’è la glass skin, ci chiederete? Glass è il termine inglese per vetro, mentre skin significa pelle. Con Glass skin si indica una pelle “trasparente”, nel senso di pura e chiara, lucida e luminosa.

Mentre in occidente avere una pelle lucida non è considerato gradevole da vedere, per gli asiatici una pelle del genere è sinonimo di salute. Per noi lucido equivale a pensare a troppo sebo, pelle grassa, inestetismi ed ha – nel complesso – una valenza negativa soprattutto in termini di trucco. Insomma, se hai la pelle lucida dopo esserti messo fondotinta e cipria opacizzante, non è un bel vedere.

In Asia è il contrario, difatti le donne e gli uomini sono bombardati da pubblicità di donne che si toccano il viso lucido e roseo. Celebre la pubblicità di Laneige che citava “Chok chok”, ovvero l’onomatopea che indica qualcosa di umido, bagnato. La pelle lucida in maniera salutare viene chiamata gul skin (pelle di miele).

Se dovessimo trovare una differenza fra la glass skin e la gul skin, questa sarebbe da ricercare nel metodo con cui la si ottiene. La gul skin si può ottenere anche solo utilizzando il makeup.

Molti di voi saranno incappati in fondotinta e cushion che erano troppo dewy, troppo lucidi… vero? Questo perché è proprio una tipologia di prodotti finalizzata ad ottenere quel risultato. Inoltre sul mercato si può trovare un prodotto che di solito viene chiamato “blender”, siliconico e trasparente, che serve a rendere lucide le basi e a snellire la texture densa del fondotinta.

Come ottenere la glass skin? 


Per quanto riguarda noi di Glamour Flare, ci sentiamo molto più vicini all’idea di glass skin, la pelle come vetro raggiungibile stratificando la skincare. Questo tipo di pelle si ottiene solo e soltanto con la skincare, idratando a fondo e utilizzando prodotti illuminanti che faranno emergere una pelle lucida e sana, che non avrà bisogno di coprenza. Quando si raggiunge il top, si può uscire di casa senza nemmeno preoccuparsi di truccarsi la mattina… un risparmio di tempo non indifferente.
Ovviamente lo struccaggio è alla base di tutto insieme all’esfoliazione. Bisogna eliminare ogni traccia di trucco e filtro solare, in modo che la pelle si rigeneri durante il ciclo notturno. Inoltre, residui di trucco sono sempre inestetici e vanno proprio contro quello che l’ideale promosso dalla glass skin ;) Noi vi consigliamo di struccarvi con un balm come quello di Heimish e insaponarvi con il nostro green tea cleanser di Neogen, per togliere tutti i residui di trucco e inquinamento in modo delicato. Ovviamente l’esfoliazione è importante per eliminare la pelle morta e far emergere la brillantezza della pelle, nonché per stimolare la produzione di nuove cellule.

Vi consigliamo il nostro peeling di Neogen, seguito da un toner idratante da scegliere in base all’esigenze della vostra pelle. I toner di Cosrx sono vari e hanno molto successo per via del rapporto qualità prezzo che li rendono irresistibili! (oppure togli Cosrx e metti The saem, Secret key—insomma a vostra scelta, tanto per non promuovere solo un brand ). Se volete puntare tutto sull’idratazione, vi consigliamo di applicare prodotti leggeri ed idratanti, come la nostra Laneige Water Bank essence, seguita dal siero di Thank You Farmer.

Per chi ha una pelle più matura, consigliamo la nostra linea Time Revolution di Missha, di cui sia l’essence che il siero sono molto famosi per chi desidere avere una pelle luminosa e combattere allo stesso stempo i segni del tempo.
Sono molti strati di Skincare, vero, ma tutti molto leggeri. L’ultimo step da seguire è l’utilizzo di una crema idratante, sempre da scegliere leggera in texture, per non appesantire la pelle. La nostra scelta ricade ovviamente sulla nostra Deep Cream di Thank You Farmer.


Cosa ne pensate di questo trend asiatico? Cercherete anche voi di ottenere la Glass Skin? Fatecelo sapere nei commenti.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Cerca

Appena aggiunto al tuo carrello
Quantita'
Totale
Totale Parziale
Esclusi i costi di spedizione 
Vai al carrello
Appena aggiunto alla tua Lista dei Desideri:
Esclusi i costi di spedizione 
La mia Lista dei Desideri

Hi there!